Skip to content

Morale. Demoniaco. Antropologia.

03/12/2008

«Questa è qualcosa di più di un’intervista, è uno sfogo». A parlare così è Gustavo Zagrebelsky, uno dei più importanti costituzionalisti italiani, ex presidente della Corte Costituzionale, opinionista influente, capofila della scuola piemontese cui hanno fatto riferimento personaggi come Giancarlo Caselli e Luciano violante, e un’intera generazione di magistrati “democratici”.

Zagrebelsky prende oggi pubblicamente atto che un’enorme «questione morale sta corrodendo il centrosinistra». E quello che Gerhard Ritter aveva definito «il volto demoniaco del potere» ormai è diventata l’altra faccia della politica del Partito democratico.

«È una questione di antropologia, ma pur sempre antropologia politica. Le leggi della politica sono ineluttabili. La politica corrompe. Ha un effetto progressivamente corrosivo, permea il tessuto connettivo e stabilisce delle relazioni basate sul potere».

Se volete capire come il Partito democratico abbia potuto finire, a dispetto del suo nome, su una linea al tempo stesso elitaria e populista, tecnocratica e demagogica, conservatrice e radicale – prendendo il proprio programma elettorale dal sito internet di Boeri e Giavazzi, ma tenendosi al tempo stesso sempre allineato e coperto dietro la Cgil; rompendo a sinistra, ma alleandosi con Di Pietro – riuscendo così nel raro capolavoro di perdere tutto, compreso l’onore, alle ultime elezioni (e verosimilmente pure alle prossime); se volete capire, dicevo, quale sia la spiegazione di un simile enigma, e quale curioso impasto politico-culturale possa mai produrre un esito tanto paradossale, ebbene, dovete leggere l’intervista di Gustavo Zagrebelsky al Corriere della sera di oggi. Non fatevi sviare dal fatto che Zagrebelsky critica il Pd con argomenti che in alcuni casi condivido pienamente, come la questione dei “cacicchi” e della debolezza dell’organizzazione centrale (per gli amici: “apparato” – ma non diteglielo, che poi cambia idea). Non conta. Dal punto di vista politico-culturale (ma lui immagino che direbbe “antropologico”) la prima ragione per cui il Pd si trova in questo stato, che Zagrebelsky giustamente critica, secondo me sta nel fatto che i suoi massimi dirigenti ragionano proprio come Zagrebelsky. Per non dire che siano suoi legittimi figli.

6 commenti leave one →
  1. quartieri permalink
    03/12/2008 14:04

    “compreso l’onore”, “verosimilmente pure alle prossime”, “raro capolavoro”. Adoro queste frasi, neppure Sofri riuscirebbe a tenere tale ritmo, figuriamoci Zagrebelsky.

  2. francesco cundari permalink
    03/12/2008 14:08

    sull'”onore”, magari non sarò bravo a esprimermi, ma il senso non era: “vergogna, avete perso l’onore, ohibò”. ma semplicemente un modo per dire “la botte vuota e la moglie sobria”. sul resto, adora pure quello che preferisci

  3. John Doe permalink
    03/12/2008 23:39

    Se persone come Zagrebelsky (ho fatto copia-incolla del cognome), Violante e Caselli non fossero mai entrate in magistratura, e di conseguenza (a vario titolo) in politica, la magistratura (e l’italia tutta) sarebbero un po’ meno peggiori di quel che sono.
    Io vedo in loro il prototipo del cattivo maestro, unito ad un talento che direi sacerdotale, che gli permesso di fare tanti danni. Pregiudizio? Forse, e se è sbagliato avere pregiudizi….è umano. Qui si vive in un paese fatto dagli uomini, in parte anche da questi uomini.

    Sul pd sorvolerei, comincio a convincermi che se gli si vuole un po’ bene (magari soltanto all’idea), sia meglio non parlarne.

  4. 04/12/2008 11:00

    Anch’io sono rimasto colpito da questa intervista. Arrivando a conclusioni ancora più sconfortate.

Trackbacks

  1. DestraLab » Cacique o cazique
  2. 100 Top Posts, Blogs Italiano Wopdrpess 3/12/2008 « Kopanakinews’s Weblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...