Skip to content

E poi dice che uno si butta con Putin

28/06/2008

Massimo Gaggi si conquista oggi sul campo il ruolo di protagonista assoluto della nuova serie televisiva che prima o poi mi deciderò a produrre (titolo provvisorio: American Zeitgeist), con un editoriale sul Corriere della Sera che è veramente la summa di tutto quello che per mesi e mesi – ma che dico: anni, lustri e decenni – altri hanno cercato di dire in modo frammentario e inconsapevole, e che solo qui raggiunge la dignità di autentica, compiuta, coerente sintesi artistica e filosofica. Dimostrando così una volta di più, peraltro, l’indispensabile contributo dato all’ermeneutica del dibattito pubblico dal concetto di “fighismo percepito“, senza il quale tante cose, a cominciare dall’articolo in questione, resterebbero per noi irrimediabilmente e per sempre avvolte nell’oscurità.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...