Skip to content

Alcune domande sulla questione morale

17/12/2008

Qualcuno di voi, voi che v’indignate per la questione morale che sarebbe esplosa nel Pd, voi che magari vi siete appena bevuti tutto l’indignato editoriale di Ezio Mauro e tutte le inchieste di Espresso e Repubblica, voi che credete sinceramente e in perfetta buona fede ad Antonio Di Pietro, Marco Travaglio e Beppe Grillo, qualcuno di voi sa dirmi che ne è dell’inchiesta su Clemente Mastella? Come sarebbe quale inchiesta? L’inchiesta che ha portato all’arresto di sua moglie – la moglie dell’allora ministro della Giustizia – che ha portato alla caduta del governo, che ha portato alle elezioni e alla vittoria di Silvio Berlusconi. Quell’inchiesta lì, giunta al culmine di una campagna politica e giornalistica martellante, allegramente cavalcata da Antonio Di Pietro, allora ministro di quello stesso governo. A che punto siamo?

Dimenticavo. Poi ci sarebbe sempre quell’altra domanda sul Csm, sempre per i dipietristi, già che ci siete (ultimo paragrafo).

15 commenti leave one →
  1. giorgio permalink
    17/12/2008 14:36

    dunque il sillogismo sarebbe: siccome un’inchiesta si è rivelata priva di basi, se ne deduce che sono tutti innocenti.
    l’argomento è talmente stringente che gli opporrei questo: com’è finita l’inchiesta, chessò, su Tanzi? (http://it.wikipedia.org/wiki/Crack_Parmalat). Ecco, siccome si è appurato che lì c’era del malaffare, se ne deduce che sono tutti colpevoli.

    per i ragionamenti politici (tattici, strategici, da ballatoio, da bar sport ecc.) ripassiamo alle prossime elezioni, immagino. quando l’astensionismo di ex elettori pd raggiungerà un confortevole 40-50%.

    (ehi, com’è che quando i giudici politicizzati si scatenano con berlusconi, quello aumenta i consensi? abbiamo tanto da imparare…)

  2. 17/12/2008 14:58

    Da quando Calisto Tanzi è un dirigente politico?

    Nel frattempo apprendiamo che il magistrato che a luglio ha fatto arrestare Ottaviano Del Turco ha chiesto una proroga per ulteriori indagini, non avendo raccolto prove sufficienti per la richiesta di rinvio a giudizio. Se finirà come sappiamo tutti – ovvero con Del Turco che non arriverà nemmeno al processo – i voti persi per questo caos mediatico-giudiziario a chi li andiamo a chiedere indietro?

  3. Roberto permalink
    17/12/2008 15:16

    E stando al procuratore il processo a Del Turco & C. era tutto fondato sulle “carte”, che a questo punto, probabilmente, più che un dato di fatto già acquisito erano un auspicio. Chissà se sarà la seconda giunta abruzzese ad essere fatta fuori da un procedimento finito in niente. Da ultimo, la domanda di Cundari sulla sorte del processo Mastella è pertinente, ma se risalissimo al 1992 ed iniziando da lì facessimo la conta dei casi analoghi ne salterebbero fuori delle belle.

  4. Kerub permalink
    17/12/2008 15:19

    visto che il mariuolo Chiesa l’hanno beccato coi soldi nelle mutande io direi di far abbassare i pantaloni a tutti i politici.

    (non sto scherzando. almeno facciano l’anagrafe patrimoniale degli eletti)

  5. massimo permalink
    17/12/2008 15:21

    No infatti io porporrei di rendere tutto intercettabile, compreso telefonate già sbobinate su internet magari in automatico, così forse faciliteremmo il compito di trovare un qualcosa di losco, perché il teorema imbarazzante quanto pericoloso per la democrazia stesso è che comunque sia qualche cosa di losco da scoprire esiste in ogni caso.

  6. giorgio permalink
    17/12/2008 15:48

    knut, quindi il tuo sillogismo diventa: siccome un’inchiesta per un dirigente politico si è rivelata ecc. ecc.?

    ottimo. infatti la tua chiusa sul caos mediatico-giudiziario che fa perdere (o guadagnare) i voti mi pare conseguente. vuoi che i cittadini siano in grado di prender decisioni autonome? certo che no, è il caos mediatico giudiziario.

    come dicevo prima, c’è molto da imparare.
    per dire: se non è vero che berlusconi vince perché manipola il consenso, può esser vero che il pd perde perché repubblica e i giudici manipolano il consenso?

    non è che perde consenso perché fa (con rispetto parlando) cagare? no?

  7. 17/12/2008 16:09

    Mi pare che Cundari abbia citato pure Mastella. Oggi ci sarebbe la notizia dell’archiviazione su Prodi. E si potrebbe andare avanti ancora … ma ci fermiamo qui, per carità.

    Mi/ci chiedi: “Non è che [il PD] perde consenso perché fa (con rispetto parlando) cagare?”. Risposta: vero. Ma questo cosa c’entra con la questione morale con cui ci state fracassando i maroni?

  8. 17/12/2008 16:18

    caro francesco,

    mettiamo pure che tu abbia ragione: certe inchieste spettacolo dietro la foglia di fico dell’obbligatorietà dell’azione penale, riescono a condizionare pesantemente le vicende della politica italiana.

    a quel punto però devi ammettere che la politica è basata su affari e sospetto.

    il governo è caduto perchè hanno arrestato la moglie di mastella? sei sicuro? il governo è caduto perchè la matematica non è un’opinione. Non è riuscito a rafforzare la sua maggioranza ed il suo consenso, rispetto al risultato elettorale. questi sono i fatti. la politica, quella che non crolla sulla base del sospetto e degli affari, avrebbe avuto la forza di prendere le distanze e proporre soluzioni.

    se la politica non è autorevole nessuna riforma lo sarà, ci saranno altri giudici altri casi altre inchieste. altri personaggi di dubbio gusto e francamente molto discutibili come beppe grillo e di pietro.

  9. giorgio permalink
    17/12/2008 16:25

    knut, non vorrei forumizzare, ma io personalmente non fracasso nulla. faccio solo notare che gli argomenti dei giustizialisti e degli antigiustizialisti di sinistra sono sostanzialmente identici, e del tutto prepolitici, oltre che illogici. e purtroppo nemmeno utili in termini di propaganda, in quanto desolantemente inferiori al più scarso mai usato dal nostro presdelcons.

    peraltro, se sappiamo che la perdita di consenso non è legata alla questione morale, perché fracassare i maroni con la giustizia che interferisce con la politica?

    (per completezza d’informazione: archiviazione per prodi e mastella, avviso di conclusione dell’inchiesta per altre 106 persone tra assessori, consiglieri, sindaci, imprenditori… 106 non sono mica pochine, eh, anche se tutti innocenti fino a sentenza ecc. ecc.)

  10. francesco cundari permalink
    17/12/2008 17:22

    Per paola: 1) Non vedo perché dovrei ammettere che la politica sia basata su affari e sospetto: è esattamente la visione (egemone nel sistema dell’informazione, della cultura e dell’intrattenimento) che contesto. E la contesto come antidemocratica. 2) Sì, sono sicuro che il governo sia caduto in seguito a quell’inchiesta, e non mi pare un’opinione, ma un fatto pubblico e da tutti riconosciuto, non controverso.

    per giorgio: hai detto “archiviazione”? Dunque la moglie di un ministro della giustizia è stata mandata in galera senza processo, sulla base di “prove” che non sono state sufficienti nemmeno a giustificare non dico una condanna, ma nemmeno un rinvio a giudizio, cioè nemmeno una credibile accusa? Stai dicendo che è successo questo? E non ti pare una cosa significativa? Cose che capitano?

  11. giorgio permalink
    17/12/2008 18:03

    sì, la moglie di un ministro è stata mandata in galera per errore. è significativo, né l’ho mai negato. ho negato che possa essere l’inizio di un sillogismo sensato circa l’innocenza di altri o la manipolazione del consenso (così come un fatto di significato opposto, del resto).

    ma tu, invece, intendi forse dire che un paese in cui la moglie di un ministro può essere vittima di un errore giudiziario, proprio come la moglie di un imbianchino qualsiasi, non sia un paese democratico?

    a parte gli ovvi e stranoti ragionamenti politici sui motivi veri della caduta di prodi, resta che tecnicamente cadde per l’uscita di mastella dal governo, non per l’inchiesta. pare sofistico, ma: perché mastella, quando un giudice indaga su di lui – fondatamente o no – reagisce uscendo dal governo e tentando di accasarsi con il centrodestra? Mica ogni volta che qualche giudice indaga su uno di destra questo passa alla sinistra. Il collegamento che mastella elaborò in quell’occasione tra azione del giudice e legame di tale azione con settori del governo di cui egli era parte da cui ne seguì logicamente la sua uscita dal suddetto governo come azione difensiva, ci dice o che effettivamente nel governo qualcuno tramava contro di lui (affari e sospetto?) oppure è affetta dalla stessa dietrologia di coloro che vedono ovunque “affari e sospetto”, quindi forse usarla come argomento non è granché.

    imho: il giustizialismo è inutile, ma se ti limiti a rovesciarlo è inutile uguale. meglio lasciar perdere e parlare di politica, magari

  12. massimo permalink
    17/12/2008 18:56

    http://static.repubblica.it/napoli/pdf/nota_procura.pdf

    domandina…. ma si è mai visto un comunicato stampa per annunciare arresti? Ma i giudici non parlano solo attraverso atti pubblici, ordinanze, insomma non agiscono applicando la legge? io questa cosa la trovo scandalosa!

  13. arsub permalink
    17/12/2008 21:05

    1. Sulla caduta del governo Prodi la penso diversamente. Si aspettava soltanto il pretesto per mettere fine ad un’agonia di natura strettamente politica, legata all’insostenible eterogeneità della coalizione, e se non ci fosse stata l’inchiesta catanzarese anche lo straripamento di un fiume sarebbe di lì a poco bastato.

    2. Il problema di certi eccessi di disinvoltura, chiamiamoli così, nella gestione della cosa pubblica da parte di diverse amministrazioni rette dal centrosinistra esiste e a nulla serve negarlo. Ma in diversi casi nutro dubbi sulla loro effettiva rilevanza penale e comunque non posso fare a meno di chiedermi come mai sia uscito tutto fuori con sorprendente simultaneità (lo so, a parti invertite è la stessa obiezione che muovevano in altri tempi quelli della destra).

    3. En passant, mi piacerebbe sapere cosa rendeva necessario tenere in prigione per quasi un mese Ottaviano Del Turco. Inquinamento delle prove? Quali, quelle che pensano di trovare ora, grazie al supplemento di indagine che, come si ricordava al #2, i pm hanno richiesto?

    4. Di Pietro ha appena annunciato che entro lunedì l’IdV sarà fuori da tutte le giunte campane. Ma ci si può comportare così? In tutti questi anni questi qui dov’erano? Dormivano? Hanno mai denunciato anomalie di comportamento all’interno delle giunte di cui facevano parte? Peggio degli avvoltoi…

  14. 18/12/2008 13:49

    mi sono espressa male, non lo devi ammettere tu. è mia convinzione che “politica=affari e sospetto” + “il governo è caduto per il caso mastella” siano due facce della stessa medaglia.

    chiaramente tu non sei d’accordo.

  15. 21/12/2008 20:18

    io non so niente né intendo informarmi, ma – se devo giudicare dall’averlo visto due domeniche di seguito a quelli che il calcio, oggi pure a fare il figo con le gemelline (e ora non chiedermi chi sono le gemelline) – direi che mastella se ne strafotte quanto e più di me. insomma, non mi pare la questione gli abbia rovinato l’umore quanto a te, ecco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...