Skip to content

Le dolci interviste di Soru, cavaliere senza conflitti e senza interessi

23/12/2008

La differenza c’è e sarebbe sciocco negarla. E’ evidente che la posizione di Silvio Berlusconi è ben diversa da quella di Renato Soru: un conto è essere meri proprietari di Mediaset e presidenti del Consiglio, un altro meri proprietari dell’Unità e presidenti della regione Sardegna. La differenza che più colpisce, però, è nel trattamento riservato ai due meri proprietari e ai rispettivi interessi (e ai relativi conflitti) dall’house organ della questione morale fondato da Eugenio Scalfari, edito da Carlo De Benedetti (che nella Tiscali di Soru ha una corposa quota) e diretto oggi da Ezio Mauro. L’intervista di Alberto Statera al presidente della Sardegna pubblicata ieri su Repubblica ne è un luminoso esempio, con domande incalzanti e spietate come la seguente: “Mi pare che lei si sia già preparato a candidarsi subito per il secondo mandato, sanando in tutta fretta il suo conflitto d’interessi con la nomina a fiduciario per le sue aziende del professor Racugno”.
Va detto che il giornalista non manca di segnalare a Soru la somiglianza tra la posizione di Berlusconi e la sua, con Racugno a Tiscali come Fedele Confalonieri a Mediaset, e con Emanuele Soru all’Unità come Paolo Berlusconi al Giornale. Ma le risposte di Soru appaiono più che convincenti. Per esempio quando Soru spiega che “mio fratello è stato nel consiglio dell’Unità per pochi giorni e si è già dimesso”. O meglio ancora, quando l’intervistato fa osservare all’intervistatore che “Racugno e io dovremmo eventualmente parlarci soltanto di nascosto e contravvenendo a un preciso obbligo di legge. Questo le sembra possibile?”. Replica del giornalista: “Direi di no, se c’è etica da tutte le parti, ma ormai ne vediamo di tutti i colori”.
Proprio vero, signora mia. Figurarsi che in tutta l’intervista, in cui Soru parla lungamente della questione morale aperta nel Pd per via dei suoi amministratori locali recentemente indagati dalla magistratura, nemmeno una volta si cita l’indagine che riguarda lui. (il Foglio, 23 dicembre 2008)

3 commenti leave one →
  1. chicco permalink
    28/12/2008 16:29

    ah, in questi 4 anni la sua giunta Soru ha fatto un buon lavoro
    Piano paesaggistico,
    riorganizzazione della sanità (guardare i dati),
    ripianamento dei conti pubblici sardi (guardare i dati…lì si che c’era un buco) tramite tagli a auto blu, enti inutili, corsi di formazione professionali inutili (in cui si arrivava a PAGARE gli “studenti” per diventare piastrellisti, tra l’altro corsi organizzati dalla CISL…potete quindi capire quanto il sindacato fosse d’accordo ai tagli)
    e “vertenza entrate”,
    G8 alla maddalena,
    riconversione industriale della cartiera in polo nautico,
    nuovi ospedali,
    riorganizzazione del trasporto pubblico,
    nuovi treni, nuovi pulman,
    nuove strade (grazie ai fondi g8),
    programmi per lo studio (master&back, sardinia speaks english, borse di studio per merito regionali),
    riorganizzazione dei fondi per lo sport (togliendo ai grandi club e dando alle realtà minori),
    incentivazione dei voli low cost,
    lotta per la riacquisizione e riqualificazione delle basi militari (lotte decennali improvvisamente vinte seppure parzialmente),
    lotta contro la tirrenia,
    contributo regionale alle famiglie a favore dei familiari delle vittime sul lavoro (primo contributo in Italia del genere),
    riattivazione del porto canale di Cagliari,
    Sardinia Digital Library & internet su tutto il territorio,
    disposizioni a favore del software libero per le istituzioni regionali,
    manifestazioni culturali di livello internazionale (Festarch su tutte) e recentemente, visti i provvedimenti nazionali sulla scuola
    finanziamenti a università, ricercatori, tempo prolungato e edilizia scolastica.
    Ovviamente c’è tanto altro.
    Soru ha acceso più di una speranza per questa terra.
    Potete se volete aggiornare le Vostre informazioni sull’operato della Giunta Soru su:
    http://www.regione.sardegna.it oppure sul sito http://www.renatosoru.it

  2. 07/01/2009 14:45

    E parliamone, magari, di questa famosa indagine che riguarda Soru.
    Vediamo per che cosa è indagato, quali sarebbero le sue colpe e quale il suo tornaconto personale nell’affare Saatchi & Saatchi.
    Anziché citarla e basta, come fanno da due anni a questa parte ogni santo giorno i suoi avversari politici, stando bene attenti a non approfondire troppo il discorso e dimenticando che lo stesso Soru ha riferito ampiamente sulla vicenda in Consiglio Regionale.
    I video sono su YouTube, basta cercarli, prima di scandalizzarsi perché Soru “stranamente” non continua a parlarne anche in ogni occasione in cui non gliene chiedono conto direttamente.

Trackbacks

  1. DestraLab » Dopo che

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...