Skip to content

Vederle tutte

06/02/2009

Pensavamo di averle viste davvero tutte in questi anni. E invece, dopo dozzine di leggi ad personam per impedire i processi, siamo arrivati al primo decreto-legge per impedire l’esecuzione di una sentenza.

Ha ragione lui. Ma è evidente che le une e l’altro sono figli legittimi della stessa logica perversa di cui sono figli il provvedimento sulla denuncia dei clandestini da parte dei medici e le lettere d’insulti alla Bernardini: il rifiuto dei principi basilari dello stato di diritto. Quando la sinistra si renderà conto che l’invocazione della forca, della gogna e del carcere preventivo (e della condanna preventiva, e dello sputtanamento preventivo, e del linciaggio preventivo) finisce sempre a danno dei poveracci, degli immigrati, dei più deboli e di tutte le figure capaci di suscitare “allarme sociale”, non sarà mai troppo presto.

2 commenti leave one →
  1. 07/02/2009 00:22

    Scusami Francesco, ma qualcuno potrebbe dire che ragioni così: “se è in corso un sovvertimento dell’ordine costituzionale, è anche colpa di chi da quindici anni grida al sovvertimento dell’ordine costituzionale”. Io non me la sento di mettertela così secca, ma il dubbio mi viene.

  2. francesco cundari permalink
    07/02/2009 16:04

    se ho capito cosa intendi, e non ne sono sicuro, c’è un equivoco: io non critico la sinistra per aver gridato da quindici anni “al lupo, al lupo” sugli attacchi allo stato di diritto, ma per essersi unita ai lupi nello sbranarlo, in questi quindici anni, lo stato di diritto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...