Skip to content

Tutto torna

09/11/2013

Enrico Letta ieri è tornato ad assicurare che la seconda rata dell’Imu non si pagherà, sebbene ammetta che c’è un problemino con le coperture. Il Pdl suggerisce di “vendere le spiagge” (e al punto cui siamo arrivati, obiettivamente, mi chiedo perché non aggiungerci anche l’entroterra).

Il sottosegretario Giuseppe Castiglione dichiara oggi che «non c’è nessuna divisione tra Alfano e Berlusconi». E aggiunge: «Dal 2 ottobre a oggi non mi pare sia cambiato nulla» (Ecco, appunto). Nel frattempo, sul Foglio, Paolo Gentiloni si rivolge “a tutte quelle persone del Pd convinte che una scissione del Pdl stabilizzerebbe il governo”, per dire loro queste parole: “Scusate, ma non capite che per il Pd sarebbe proibitivo sostenere un governo del genere? Non capite che sarebbe impossibile per il Pd governare con Grillo e Berlusconi all’opposizione?”. Insomma, è sempre la stessa storia. In nome del bipolarismo e della logica del maggioritario, chiunque si sogni di disturbare il potere assoluto del Cavaliere nel centrodestra non pensi di farla franca, ma soprattutto non speri di trovare sponde nel Pd.

Apprendo dal sito del Corriere della sera che la protezione civile ci invita a restare in casa nella notte tra domenica e lunedì, causa caduta satellite attualmente fuori controllo nello spazio. In realtà, spiega l’articolo, il satellite si disintegrerà non appena entrerà in contatto con l’atmosfera terrestre – un po’ come le manovre di Alfano, temo – ma siccome “quando e dove gli eventuali frammenti del satellite cadranno sulla Terra non può ancora essere previsto”, prudentemente, la protezione civile suggerisce di restarsene in luoghi chiusi. Con ammirevole sollecitudine, lo stesso comunicato rende noto che «non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani più bassi degli edifici» e che «all’interno degli edifici i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono i vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi)». Aggiungerei solo che in questi casi è prudente avvertire i coinquilini, perché anche una lunga permanenza nel vano della porta può avere i suoi rischi.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...