Skip to content

In coscienza

25/05/2011

Quello che sta facendo il centrodestra a Milano è molto significativo. La campagna diffamatoria dei giornali di area contro Giuliano Pisapia, le accuse di Letizia Moratti, le denunce di aggressioni inesistenti e le dichiarazioni del presidente del Consiglio sono semplicemente sconcertanti. Quanto all’idea che davvero qualcuno a Milano paghi degli zingari per molestare la gente inneggiando a Pisapia, non ci si può credere, semplicemente, non ci si può credere. E non ce n’è nemmeno bisogno. Resta comunque il fatto che il risultato di Milano, a questo punto, avrà un valore pedagogico per tutte le forze politiche destinato a durare a lungo: se davvvero, con questi metodi, il centrodestra dovesse recuperare sei punti di distacco, chi fermerà più gli assetati di sangue e i pazzi furiosi di una parte e dell’altra, dalla prossima campagna elettorale in poi? A questo punto, domenica, i cittadini di Milano non voteranno più solo sul loro sindaco. Voteranno sulla politica italiana dei prossimi mesi, se non dei prossimi anni, anche per tutti noi. Ci pensino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...