Skip to content

All’ombra dell’Ulivo e dentro l’urne

22/04/2015

Buona parte della battaglia politica interna alla sinistra italiana degli ultimi venti anni si è svolta attorno al ruolo dei partiti: prima tra sostenitori del primato della politica e sostenitori del primato della società civile, poi tra sostenitori del primato dei partiti e sostenitori del primato della coalizione (che poi non era che una variante del primo conflitto, essendo generalmente i leader della coalizione esponenti della cosiddetta società civile, dunque esterni e spesso estranei ai partiti che attraverso la coalizione ambivano tuttavia a guidare). Oggi vedo che molti di coloro che in questi venti anni si erano battuti in difesa dei partiti si uniscono ai fautori delle coalizioni, facendone addirittura il cardine della difesa della democrazia, e puntano tutto su un emendamento alla legge elettorale che le riporterebbe in vita al secondo turno, con la possibilità dell’apparentamento. E così, prima del ballottaggio, torneremmo ai mercanteggiamenti e ai ricatti che hanno fatto la fortuna dei tanti micropartiti personali di cui è costellata l’ingloriosa storia della Seconda Repubblica, che non rimpiango, e del centrosinistra a geometria variabile, che rimpiangerò ancor meno.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...